OKF Homecoming program

1. Cambio programma
① Il programma verrà posticipato
– Programma originario18 Agosto (mar) ~ 23 (dom) / 6 giorni e 5 notti
– Programma modificato: 9 Novembre (lun) ~ 14 (dom) / 6 giorni e 5 notti
※ Proroga del termine per la domanda: sabato 6 Giugno 2020
② Estensione dei richiedenti ammissibili: per ora anche i genitori adottivi sono accolti a candidarsi

2. Note per i richiedenti (per quanto riguarda il cambiamento di programma)
▪ Il programma di Agosto rimarrà valido per il nuovo programma di Novembre, a meno che il richiedente non notifichi la cancellazione della propria precedente domanda
▪ I richiedenti che non sono più in grado di partecipare al programma modificato devono notificare la cancellazione all’ambasciata o al Consolato generale (tramite telefonate, email)
※ Scadenza di annullamento: sabato 6 Giugno 2020

3. Contatti
okf_hrights@okf.or.kr

Una guida per la family reunion per adottivi coreani

Due anni fa odiavo essere coreana. Oggi lavoro per aiutare gli adottati coreani ad avere la migliore esperienza possibile quando tornano a incontrare i familiari di nascita.

https://www.gidefoundation.org

https://www.facebook.com/Korean-Adoptee-Birth-Family-Reunion-Guide

SKAN


AdoptON AIR: The Adoption Voice is a serie of conversations with people involved into adoption.

Conversation with Hanna Sofia Johansson founder of SKAN Swedish Korean Adoptees’ Network which is active for the adoptees’ right and supports Korean single mothers and other projects.

We have talked about the situation of adoption in Sweden.

The video has been screeplayed on the public group AdoptiON AIR, on the timelines of the partecipants and shared in many groups.


Yoon Cometti

Yoon Cometti, attore bergamasco adottivo coreanoe membro di di K.A.I.O ospite ad AdoptiON AIR per parlare di discriminazione.

Syposium sull’Adozione internazionale

Nei giorni 26 e 27 aprile di quest’anno, avrà luogo un simposio sull’adozione internazionale a Bruxelles, organizzato dal Support Center for Adoption (Steunpunt Adoptie) e quattro università fiamminghe (UGhent, UAntwerp, VUB e KULeuven).

Durante questo simposio, rifletteremo su alcune importanti domande e inviteremo i ricercatori nazionali e internazionali delle scienze sociali e umanistiche per la discussione. L’adozione è già un importante oggetto di studio nel campo della psicologia e delle scienze della medicina. Allo stesso tempo, dall’inizio del secolo, i ricercatori nell’ambito delle scienze sociali e delle discipline umanistiche si sono sempre più concentrati sull’adozione e sull’adozione internazionale in particolare. I ricercatori in questi settori stanno ora prestando maggiore attenzione agli aspetti storici, politici, economici, sociali, culturali ed etici dell’adozione internazionale, mentre studiano questa pratica in un contesto di migrazione, diversità e disuguaglianze globali. Poiché queste intuizioni sono relativamente nuove e piuttosto sconosciute nel panorama delle adozioni, questo simposio mira a portare queste prospettive all’attenzione di tutte le persone coinvolte nell’adozione (internazionale). In dialogo con il pubblico, cercheremo le risposte a queste importanti domande che si svolgono nel nostro dibattito sull’adozione contemporanea.

Il primo giorno (in inglese) di questo simposio di due giorni rifletterà sul futuro dell’adozione internazionale, concentrandosi sulla domanda “L’attuale declino dell’adozione internazionale è una” crisi “o un’evoluzione positiva? Il secondo giorno (in olandese) approfondirà le esperienze e le sfide degli adottati internazionali.

Website: https://www.symposiumadoptie.be
Facebook-event: https://www.facebook.com/events/862081637460358

Test del DNA per i KAD a Seoul

35236415_2060628867533380_4583989994833575936_n.jpg

Per gli adottivi coreani a Seoul: entro il 29 giugno c’è la possibilità di effettuare il test del DNA al distretto di Mapo, Chiunque sia in visita può andarci.
Entrate dall’ingresso principale e proseguite dritti e salite al 3o piano.
Portate con voi una copia del documenti di adozione e il passaporto.

Mapo District Police station (마포경찰서)
Address: 서울 마포구 마포대로 183 (우) 04130
618-1 Ahyeon-dong, Mapo-gu, Seoul.

Gli adottivi sudcoreani chiedono di fermare le adozioni internazionali

Il recente suicidio di Philip Clay deportato in Corea, ha posto domande per lo stop al sistema industriale delle adozioni.
“Il governo coreano è a conoscenza del problema della cittadinanza e delle falsificazioni dei certificati di nascita sin al 1990, ma da allora il sistema non è stato modificato: il problema è dovuto all’industrializzazione delle adozioni internazionali e questo induce le parti interessate a creare più domande di adozione invece che dare la priorità alla protezione dei diritti dei bambini”.

 

https://www.scmp.com/news/asia/east-asia/article/2102503/south-korean-adoptees-call-end-international-adoption?utm_source=facebook.com&utm_medium=referral&fbclid=IwAR2_EUxjb_1YhHElko6HDGyZ0fB4RRrGmIRXlkZfHOvCHtWCI4p_NdESB0Y

Primo Censimento nazionale per adottivi italiani

Questo studio quantitativo vuole raccogliere informazioni riguardo agli adottivi internazionali e nazionali adottati IN ITALIA. L’associazione A.I. Adottivi Italiani promuove questo censimento in partnership con AND, il censimento ufficiale per adottivi coreani nel mondo.

Possono partecipare anche i genitor adottivi di adottivi piccoli.

Ad oggi non sono fruibili dati certi sul numero delle adozioni in Italia per cui abbiamo bisogno della vostra collaborazione.

Avete tempo fino al 31 Dicembre 2017.

QUI SOTTO IL LINK PER EFFETTUARE IL CENSIMENTO:
https://tinyurl.com/ADOTTIVIITALIANI

Fai girare questa notizia a tutti coloro che possono svolgerlo.

Il tuo aiuto è importante!

Ti ringraziamo e vi faremo sapere i risultati!

 

 

 

Per i nostri diritti

Dear fellow adoptees and allies,

Now is the time to speak up! This not only about the tragic death of Phillip Clay, but about ALL adoptees who are lacking citizenship and are at risk being deported. Please join the campaign #InkAndPaper by sending a card or letter to Holt Korea.

You can access them on https://drive.google.com/drive/folders/0B5ER7MQSJKgLLTRFbWJ2bXR0ZWM

If you want more information about the campaign, please visit: http://wp.me/p3XjV0-tR

How to reach Holt? You can email the card to holtkorea@hotmail.com or sponsor@holt.kr.or
If you prefer to send a letter, please contact Molly Holt directly!
Ms. Molly Holt
41-1, Tanhyeon-dong
Ilsan Seo-gu Goyang-si. Gyeonggi-do
South Korea

If you want to fax, you can use 82-2-331-7080 (Holt Seoul) or 82-31-914-1222 (Holt Ilsan).

Please also feel free to rate Holt on Facebook https://www.facebook.com/pages/Holt-Ilsan-Center/389945744481474?fref=ts

Thank you!

(courtesy from SKAN)

Suicida un adottivo in Corea

Phillip Clay (Kim Sang Pil), nato il 30 dicembre 1974, cresciuto a Seul all’Orphanage di Eunpyeong ed è stato adottato in Pennsylvania all’età di 10 anni, è stato trovato morto domenica 21 maggio 2017. Phillip era un adottivo senza cittadinanza statunitense, ovvero mai nautalizzato (casistica molto alta negli Usa) ed è stato deportato in Corea nel 2011.
Si è buttato dal 14° piano di un palazzo non lontano da dove abitava.
Ha continuato a cercare la sua famiglia in Corea e viveva a Ilsan fino al momento della sua morte.
Era in cura presso la Holt che avrebbe dovuto prendersi cura di lui.
I genitori adottivi di Phillip sono stati informati del suo suicidio.
KAS Korean Adoption Service e  il Ministero della Salute e del Benessere hanno fornito il supporto per la visita con i membri della comunità dei coreani adottivi presenti il 23 maggio. Holt sta organizzando un servizio funebre cristiano che si terrà presso la stessa sede di Ospedale Myungjin a Ilsan alle ore 13:00, ora locale il 24 maggio. La funzione è aperta ai membri della comunità e al pubblico. Le spoglie di Phillip saranno poste al columbarium metropolitano di Seoul.
Che tu possa riposare in pace Phillip, dove non esistono confini e nazioni.